Si stima che un giovane su dieci tra i 15 ei 24 anni soffra di infezioni trasmesse per via sessuale

Si stima che un giovane su dieci tra i 15 ei 24 anni soffra di infezioni trasmesse per via sessuale

Malattie sessualmente trasmissibili sono molto comuni nei giovani, il Dr. Hugo Benito, ginecologo e direttore di CERAM, Centro di Riproduzione Assistita a Marbella Questo articolo spiega cosa sono le malattie sessualmente trasmissibili, che sono i più rappresentano un pericolo per la salute e nel caso in cui sospettiamo che il nostro figlio abbia contratto una malattia in questo modo, cosa dovremmo fare.

Le infezioni sessualmente trasmissibili sono transmesse da una persona a un’altra attraverso i rapporti sessuali via vaginale, anale o orale. Queste infezioni sono causate da un gran numero di “batteri, virus, parassiti e funghi”. Sono molto frequenti e si stima che 1 su 10 giovani tra i 15 ei 24 anni abbiano un qualche tipo di infezione per trasmissione sessuale. Anche oggi, un aumento di queste infezioni è visto in persone di età superiore ai 45 anni. Spesso inconsapevoli che il numero di infezioni a trasmissione sessuale è molto alto, e anche il fatto che in alcuni di essi, i sintomi sono minimi o talvolta inesistenti, ciò che alla fine significa che non si da l’importanza che meritano.

Ci sono molte malattie che vengono trasmesse sessualmente, tuttavia v’è anche un gruppo di malattie che hanno altre vie di trasmissione ma sono anche considerate malattie sessualmente trasmissibili, come contatto con la pelle, trasfusioni di sangue, uso di siringhe condivise in persone che assumono droghe. I più comuni sono questi: clamidia, gonorrea, tricomoniasi, HIV o AIDS, herpes genitale, HPV (papilloma umano Virus), sifilide, candidosi vaginale e vaginosi batterica. Inoltre come detto prima un altro gruppo di infezioni che sono considerati sessualmente trasmesse come: epatite A, B e C, il mollusco contagioso, Ladillas o pidocchi, scabbia, granuloma inguinale, linfogranuloma venereo e chancroid.

 Quali sono le più pericolose per la salute?

Molte di queste infezioni sono pericolose perché possono causare malattie che lasciano sequele nella salute generale, nella fertilità e possono persino portare alla morte. Come tutti sappiamo, se vengono diagnosticati in tempo e viene somministrato il trattamento appropriato, praticamente tutti sono guariti.

Tra i più pericolosi sono:

HIV o virus dell’immunodeficienza acquisita, che come dice il nome si tratta di un “virus” in grado di distruggere il sistema immunitario che si occupa di difendere il nostro organismo da altre infezioni. Se non viene diagnosticato e trattato precocemente, può essere fatale.

Chlamydia è trasmessa da batterie, in principio non presenta sintomi e solo dopo, con il tempo presenta minzione, dolore in basso addome, perdite vaginali, disagio vaginale, dolore con richieste, eiaculazione pungente, secrezione uretrale dal pene, dolore ai testicoli, tra gli altri sintomi. Se questa infezione non è controllata può lasciare sequele nelle donne con PID (malattia infiammatoria pelvica), danno tubarico e l’uomo epididimite anche con sequele di fertilità. Il trattamento è facile con antibiotici.

Candidosi vaginale causata da funghi, ha molti sintomi e il suo trattamento è facile.

La vaginosi batteriana prodotta da una batteria produce flussi vaginali con un cattivo odore e se non trattata può produrre infiammazione pelvica. Il trattamento con antibiotici deve sempre trattare il paziente e il suo partner.

HPV virus papilloma umano è più spesso prodotta da un virus, una è quella che causa le verruche genitali (condilomi), un tipo di questo virus chiamato ad alto rischio perché è associato con Cancro della cervice. Nessun vaccino per questo virus ed è altamente raccomandato in quanto ha messo circa il 90% della popolazione è stato in “contatto” con questo virus, anche se non riesce a infettare chiunque è in contatto.

La sifilide è caratterizzata per la presenza di un’ulcera chiamato “ulcera”, prodotta da un batterio, per evitare infortuni vulva, vagina, ano, lo scroto e della gola. È facile da trattare, ma se non viene trattato in tempo può causare gravi lesioni e persino la morte. La donna incinta può trasmetterla al feto.

L’herpes genitale è molto comune ed è molto associato all’herpes orale, non ha cura, i farmaci sono usati soltanto per alleviare il disagio delle ulcere che scompaiono e riappaiono frequentemente. Prodotto da un virus che provoca piaghe su vulva, vagina, cervice, ano, pene, scroto. Dopo aver avuto la prima infezione rimane per tutta la vita

Cosa dovremmo fare se sospettiamo che il nostro adolescente abbia contratto una MST?

Se sospetti che un adolescente abbia contratto una malattia sessualmente trasmissibile (malattia sessualmente trasmissibile), è molto importante che tu vada dal medico.

  • Eseguire i test che aiutano a stabilire la diagnosi corretta per offrire il trattamento appropriato
  • Cerca di sapere dove o con chi hai contratto l’infezione in modo che anche questa persona venga diagnosticata e trattata, cioè, è molto importante cercare di trovare possibili contatti.
  • Insistere sulle malattie sessualmente trasmissibili, sebbene in linea di principio siano molto eclatanti, il trattamento è molto efficace e praticamente tutti sono curati.
  • Prevenzione dell’inquinamento, uso adeguato dei preservativi e, se per qualsiasi ragione vi è stata contaminazione, andare il prima possibile alla visita medica

La cosa più importante da imparare è cercare di “sensibilizzare i giovani in particolare, ma anche gli adulti in generale che proteggere il sesso (usando i preservativi) evita tutte le possibili complicazioni di queste infezioni”. Dobbiamo essere in allerta se la coppia afferma di aver recentemente avuto un’infezione trasmessa sessualmente o se al momento in cui scopre che c’è un segno raro sul corpo, eruzione cutanea o eruzione interromperà automaticamente la relazione sessuale.

Questa educazione dovrebbe essere a livello scolastico, in famiglia, nei centri di salute e anche nelle riunioni sociali.

 

Dr. Hugo Benito

Ginecologo e direttore di CERAM

Centro di riproduzione assistita di Marbella

Diadmin

Lascia una risposta